• Installare WordPress può essere fatto in diverse modalità:
  • Molti provider ormai forniscono la possibilità di installare automaticamente alcuni tra i CMS (Content Management System) più noti, e tra questi ovviamente anche WordPress;
  • dal sito ufficiale WordPress.org potete scaricare l’ultima versione in formato .zip , cioè compresso, che andrete poi ad installare manualmente.
pulsante download wordpress

Installazione tramite provider

Nel primo caso, una volta acquistato il vostro dominio con annesso spazio hosting e database, tenete a portata di mano i vostri username e password, oltre ai dati del database. Durante la procedura di installazione, infatti, vi verrà richiesto di specificare nome e password del database acquistato. L’installazione è velocissima, in pochi minuti avrete il vostro pronto per l’uso.

Installazione via FTP

Nel secondo caso, dovrete avere qualche conoscenza informatica in più, per fare l’installazione manualmente, ma questo vi renderà fieri di voi stessi, e vi farà sentire un piccolo (o una piccola) nerd ! Per farlo dovrete scaricare un piccolo software, del tipo FTP (File Transfer Protocol). Il nome già vi fa capire che serve a trasferire file, esattamente vi permette di visualizzare la cartella dove è ospitato il vostro sito sul server Host del provider, proprio come una cartella del PC. All’interno andrete andrete trasferirvi tutta la cartella completa di WordPress, che avrete precedentemente decompresso. I file compressi sono normalmente nel formato .zip o .rar e si gestiscono con due software ormai basilari, chiamati Winzip e Winrar, scaricabili gratuitamente dal Web. Basta aprire il file con il programma corrispondente e cliccare su “estrai”, per vedere la vostra cartella decompressa.

Ma torniamo alla nostra installazione di WordPress, ed al nostro cliente FTP. L’accesso via FTP è un altro di quei servizi che non tutti i provider offrono, in particolar modo quelli che vi offrono il servizio gratuito. Questo infatti vi permette di avere il più completo controllo su tutti i file del vostro spazio web, ed un accesso incondizionato per installare o disinstallare qualsiasi cosa. Si sa che la libertà ha un prezzo, e gratis spesso non corrisponde a “completa libertà”, tenete sempre questo concetto in mente da ora in poi. Nella rete esiste il concetto dei puristi della condivisione e del Creative Commons, cioè un tipo di licenza libera che permette di fruire dei contenuti, e che ha permesso la nascita del web ed il suo sviluppo in quello che è oggi. Ma ovviamente, nel mare dei buonintenzionati ed idealisti poi, il business ha trovato terreno fertile. Molto spesso gratis è solo una chiave per guadagnare in altri modi,con la pubblicità per esempio, o con contenuti extra a pagamento. Ma ne parleremo nel dettaglio in altri post.

Il Client FTP

Torniamo al nostro FTP: una volta installato il vostro Client (quando c’è un Server esiste sempre uno o più Client che si collegano a lui) avrete bisogno di alcuni dati che vi fornirà il vostro provider per poter accedere via FTP: un po’ come l’indirizzo di casa, un indirizzo FTP del tipo FTP. Xxxxxx.Xxxxxx.com (o .it ecc.) il nome del vostro dominio, una password ed una “porta” di accesso (un numero di 4 cifre). Inseriti questi dati nel vostro software FTP, i più famosi sono cuteftp e Filezilla, siete pronti al trasferimento. Selezionate la cartella di WordPress già decompressa e cliccate invio. Come per magia la vedrete spostarsi sul vostro spazio Host, come un semplice copia/incolla….e la vostra installazione è già pronta. Qualsiasi sito web avrà un lato admin, di amministrazione, detto anche back-end, ed un lato front-end, cioè la parte pubblica che si vede digitando il vostro nome a dominio su un qualsiasi browser web o motore di ricerca. Per WordPress al lato admin, di default, si accede sempre dall’indirizzo www.vostronome.it/wp-admin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.